Calcio scommesse Genoa-Sampdoria: il ruolo di Sculli in Genoa-Siena

Scritto da: -

Le procure di Genova, Alessandria e Cremona vogliono vederci chiaro nei rapporti tra ultras, giocatori e malavita.Si attendono sviluppi a breve.

scullipreziosi.jpg

Genoa-Sampdoria, il derby della Lanterna che di fattò un paio di stagioni fa condannò i blucerchiati alla serie B per il gol di Boselli, è sotto inchiesta. Lo ha fatto capire il pm di Cremona, Stefano Di Martino: “Sul derby di Genova stiamo approfondendo il discorso, non vi dico altro”.

Sì perché non si tratterebbe soltanto di calcio scommesse. Di mezzo ci sarebbe la malavita genovese con i clan Fiandaca (mafia nissena) e le famiglie Cangemi - Belcastro (’ndrangheta calabrese) quanto mai attive.

Safet Altic, bodyguard ed esattore dei Fiandaca, avrebbe avuto un ruolo centrale non solo in quel derby, ma anche successivamente, nonostante da qualche mese sia rinchiuso nel carcere di Marassi per traffico internazionale di stupefacenti. Altic aveva il potere di condizionare le partite.

La fama di uomo spietato del bosniaco e di altre persone avrebbe costretto i giocatori stessi a esercitare il ruolo di esecutori. Non solo per il giro di scommesse, ma anche nei rapporti con i tifosi. E qui entra in gioco Beppe Sculli, calciatore del Genoa che il giorno della famosa sospensione della gara con il Siena, è passato come eroe positivo per aver dialogato con le frange più estreme della curva senza togliersi la maglia.

Poche ore dopo, infatti, proprio Sculli era al telefono prima con Cobretti e poi con Leopizzi. Due ultras a cui è andato il ringraziamento proprio dell’attaccante. Ma non solo: “Se volete rompergli il culo, vi apro io le porte”, parlando dei compagni di squadra. Lo stesso Sculli che chiama “fratello” Altic, lo guida al telefono nelle strade di Milano (fino a via Montenapoleone) per incontrare una persona di fiducia e la sera stessa lo manda da Kaladze, “pronto a versargli 50 mila euro” per l’acquisto di “porte”. Lo stesso Sculli che ad Altic presta sovente la sua Audi RS6 da 650 cavalli, gli parla di soldi per “l’assicurazione“, per comprare “orologi”, oppure si diverte al telefono sparlando di Luca Toni e pianificando quella che sembra un’estorsione. Un binomio che per gli inquirenti avrebbe trovato sbocco naturale anche nel calcio scommesse.

Pure Milanetto, arrestato insieme a Mauri, aveva sovente rapporti con Altic e lo incontrù giovedì 12 maggio, subito prima di Lazio-Genoa, altra gara sotto inchiesta. La stessa sera il bosniaco va a Milano da Kaladze, come detto. Troppe coincidenze, tanto che le procure di Genova, Alessandria e Cremona pensano non si tratti di ciò. Di qualcosa di più profondo, tanto da considerare normale per Mimmo Criscito incontrare delle persone che lui definisce tifosi, a cui dare spiegazioni su una partita.

Le Foto dell'incontro sospetto Le Foto dell'incontro sospetto Le Foto dell'incontro sospetto Le Foto dell'incontro sospetto Le Foto dell'incontro sospetto Le Foto dell'incontro sospetto

LINK UTILI:

Calcio scommesse, Buffon: “Bonucci pulito, ci metto la mano sul fuoco”

Calcio scommesse: spunta il nome di Bonucci

Calcio scommesse 2012 news: Monti chiede sospensione di 2-3 anni. Perchè non entra subito in azione?

Monti vuole chiudere il calcio: grande, Premier, bel discorso qualunquista.

Calcio scommesse 2012 news: Monti chiede stop campionato per 2-3 anni, sono d’accordo.

Calcio scommesse 2012 news: Monti chiede sospensione di 2-3 anni, il mio applauso a una grande idea.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.