Lazio allenatore: clamoroso dietrofront, Reja resta. Zola pure, con un palmo di naso

Scritto da: -

In serata si chiarisce il caos in casa Lazio. Lotito incontra Reja e l'allenatore chiarisce le divergenze con la società.

reja2.jpg

Sembrava tutto pronto per l’arrivo in panchina di Gianfranco Zola sulla panchina della Lazio. Il tamburino sardo era volato da Londra a Roma per incontrare il presidente Claudio Lotito e aveva trovato l’accordo per un biennale. Nel frattempo, slittava la conferenza stampa perché non si sapeva chi sarebbe arrivato.

Solo in prima serata è arrivato il clamoroso dietrofront della società: Edy Reja (foto: infophoto) resta. Ed è lo stesso tecnico, alla vigilia della gara con la Fiorentina, a parlare e a spiegare: “Abbiamo chiarito la divergenza di opinioni. Abbiamo chiuso questi argomenti con la promessa di cercare di fare il meglio possibile”.

E ancora: “La mia avventura continua in società, martedì avevo sentito che mancava la fiducia. Oggi ho parlato con il presidente, in ogni famiglia ci sono divergenze e litigi. Ci tengo a questa squadra, ai colori e ai ragazzi. Non mi sembrava giusto andarmene ora. La nostra avventura continua e, secondo il presidente, continuerà anche in futuro”.

Un’ultima annotazione si sente di farla, Reja: “Non ho mai chiesto l’allontanamento di Igli Tare. Qualche scambio di vedute e incazzature ci sono sempre, ma aiutano a maturare”.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!