Festival di Sanremo o Milan-Arsenal: scelgo il Diavolo, Boa-Robinho show

Scritto da: -

Rossoneri travolgenti contro un Arsenal inguardabile. Prima Boateng, poi doppio Robinho e infine il rigore conquistato da Ibrahimovic.

boatengol.jpg 

Tra il Festival di Sanremo e Milan-Arsenal vince il calcio. Non che stia seguendo la partita con molto molto interesse, ma se non altro non rischio di sorbirmi un’altra ora di Adriano Celentano. In compenso, c’è il ballerino Boateng (foto: infophoto) che in Champions quest’anno non sbaglia un colpo.

Poi c’è Ibrahimovic. In campionato forse lo faranno apparire come un cattivone, in Coppa gli arbitri lo lasciano scorazzare pure in fuorigioco. Poi Robinho ci mette la testa, che di piede è davvero scarso in area di rigore.

E l’Arsenal dov’è? E Wenger che fa? Inserisce Titì Henry, ma lo spauracchio dei Gunners è di nuovo Robinho, da fuori area. E van Persie? Permette pure ad Abbiati di meritarsi la pagnotta in un San Siro già gasato dal mancato sorpasso della Juventus in campionato.

Il 3-0 è risultato che mette ampiamente al sicuro il Milan dalla trasferta in terra londinese. Allegri lo sa e comincia a giocare con le ripartenze. Tanto c’è Ibra, no? Boateng può uscire tra gli applausi. Non so che succede su Raiuno, ho resistito persino alla tentazione di fare zapping. Cantano solo il Milan (e i suoi tifosi). Immagino il mio amico Silvio De Rossi, estasiato e pronto a scrivere in punta di spillo che si è divertito stasera. Contro un Arsenal piccolino piccolino, aggiujngo io. Timoroso fin dall’inizio. Il Milan, pure se non ne avrebbe bisogno, conquista l’ennesimo rigore della stagione e Ibrahimovic non sbaglia. Al ritorno sarà una scampagnata.

Milan-Arsenal 4-0 | Le Foto | 15/02/2012 Milan-Arsenal 4-0 | Le Foto | 15/02/2012 Milan-Arsenal 4-0 | Le Foto | 15/02/2012 Milan-Arsenal 4-0 | Le Foto | 15/02/2012 Milan-Arsenal 4-0 | Le Foto | 15/02/2012 Milan-Arsenal 4-0 | Le Foto | 15/02/2012 Milan-Arsenal 4-0 | Le Foto | 15/02/2012 Milan-Arsenal 4-0 | Le Foto | 15/02/2012

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!