Sorteggi Champions League 2012: Inter fortunata, ma se l'era cercata

Scritto da: -

La formazione di Claudio Ranieri contro il Marsiglia di Didier Deschamps. E poi grandi sfide tra Italia e Inghilterra.

didier-deschamps.jpg

E’ vero, il sorteggio di Champions League spiana la strada all’Inter verso i quarti di finale. I marsigliesi di Didier Deschamps non sono quelli degli ultimi anni. Stentano in Ligue 1, sono una versione sbiadita della squadra che costrinse il Milan a uscire nel buio del Velodrome per chiedere pietà.

Il Marsiglia, stando attenti alle insidie che si nascondono negli avversari apparentemente più facili, non dovrebbe essere un ostacolo insormontabile se Claudio Ranieri, da qui alla primavera, ritroverà gli infortunati e i senatori un po’ appassiti degli ultimi tempi.

E’ l’italiana a cui il sorteggio è andato meglio. Ma è normale che sia così: i nerazzurri hanno chiuso in testa il girone, Milan e Napoli si sono qualificate come paggetti di Barcellona e Bayern Monaco. Forse la vera fortuna di Maicon e compagni è stata finire in un girone materasso, dove vincere era d’obbligo (eppure i nerazzurri, in casa, sono finiti ko due volte).

Il Milan sfiderà l’Arsenal che sta riemergendo in Inghilterra, ma che pare poggiare tutto il suo gioco su van Persie. Un Milan appena appena decente non dovrebbe soffrire, ma il Tottenham dell’anno scorso sta lì come scomodo (e utile) spettro a ricordare che le inglesi non muoiono mai.

La sfida più dura - dopo un gruppo altrettanto infernale - ce l’ha il Napoli contro il Chelsea di Villas Boas. Quasi che gli dei e San Gennaro si stiano divertendo a riempire il San Paolo e a far salire l’adrenalina a mille. Non sarà facile per i partenopei, ma volete mettere il fascino di affrontare Drogba e Terry invece dei volenterosi ciprioti dell’Apoel?

A proposito, abbiamo la possibilità di uccidere definitivamente i britannici, eliminando le loro ultime compagini, Arsenal e Chelsea. Vogliamo farci sfuggire una così succulenta opportunità?

p.s.
Dai un’occhiata ai nostri blog dedicati a Inter, Milan e Juventus

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!