Palermo news: frasi antisemite, Maurizio Zamparini nei guai

Scritto da: -

Il procuratore Palazzi intende sentire il presidente del Palermo, che replica: "Sono un uomo libero, non ci andrò".

zamparini-maurizio2.jpg

Non bastava la nomea di presidente mangia-allenatori, ora il presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha gatte ben più dure da pelare. E’ stato messo infatti sotto inchiesta dal procuratore federale Stefano Palazzi per alcune frasi antisemite che avrebbe pronunciato in un’intervista.

Il tutto sarebbe avvenuto commentando la presunta estorsione di cui sarebbe stato vittima a opera del procuratore di Javier Pastore. Episodio che è sotto inchiesta da parte della procura di Palermo.

Questa la frase incriminata attribuita al presidente rosanero: “In America ci sono avvocati, per la maggior parte di estrazione ebraica, che cercano clienti fuori da tribunali e ospedali promettendo consulenze gratuite e che poi si rivelano invece con percentuali di provvigioni altissime“.

Il numero uno del Palermo, peraltro, ha fatto sapere di non avere alcuna intenzione di andare da Palazzi: “Io sono un uomo libero e se Palazzi dovesse convocarmi non mi presenterò. L’Italia si commenta da sola. Che c’entra Palazzi se io parlo di lobby e di finanziarie e non di calcio? Ribadisco che non vedo perché devo rispondere a Palazzi e quindi se verrò chiamato non mi presenterò”.

p.s.
Dai un’occhiata ai nostri blog dedicati a Inter, Milan e Juventus

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Calciomalato.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano