Referendum: il Novara dice sì alla serie A

Scritto da: -

Cinquantacinque anni fa l'ultima volta del Novara in serie A: decisivo il 2-0 al Padova nella finale dei playoff.

novara-festa.JPG

Cinquantacinque anni dopo! Il Novara dice sì al referendum Serie A. Lo fa con la tranquillità delle grandi, non con lo stupore e il braccino corto di chi deve fare un doppio salto mortale (in due anni, dalla Lega Pro alla massima serie). E due è il numero magico del Silvio Piola, perché il Padova viene rimandato a casa con i gioielli di Gonzalez (già del Palermo e che saluta nel migliore dei modi la città) e di Rigoni, decisivo all’ultimo secondo nella semifinale contro la Reggina).

Il Piemonte torna dunque ad avere due sue rappresentanti in serie A, ma soprattutto la città di San Gaudenzio festeggia fino all’alba una storica serata da tutto esaurito. Erano gli anni ‘50 l’ultima volta che gli azzurri avevano assaggiato il dolce sapore degli scontri con Inter, Milan o Juventus. Poi solo amichevoli o, al più, scontri di Coppa Italia contro le tre grandi.

Fatta la festa, bisognerà ora lavorare. E’ probabile che il gruppo storico delle due promozioni non ci sia più l’anno prossimo. Molte sono le richieste per i migliori. Non solo Gonzalez. Ma la fiducia dei tifosi deriva dalla serietà della proprietà, da un centro tecnico all’avanguardia (Novarello) e, perché no, dal campo sintetico del Piola. Proprio lo stadio sarà il primo tassello da sistemare per poter giocare in serie A. Poi, bisognerà pensare alla squadra. Il tempo non manca. Intanto, 55 anni dopo, la città che orbita su Milano e che sogna di imitare un po’ la metropoli lombarda, può riprendere a sognare.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Calciomalato.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano