Toni su van Gaal: E' pazzo, al Bayern si è calato pure giù i pantaloni

Scritto da: -

Salihamidzic su Diego: Gioca bene se la squadra è spettacolare, altrimenti fatica

van gaal.jpg

Eravamo rimasti alle botte, al lancio di oggetti, ma questa non si era ancora sentita. Luca Toni, attaccante da poco arrivato alla Juventus, ha raccontato a Sport Bild retroscena sulla vita di spogliatoio al Bayern Monaco, il suo ex club: L’allenatore van Gaal è pazzo. Una volta, davanti a noi negli spogliatoi, si è tirato giù i pantaloni per dimostrare che aveva le palle e che poteva sostituire qualsiasi giocatore quando voleva.

Un retroscena a luci rosse. Che tra Toni e van Gaal non corresse buon sangue era risaputo, così come che l’ex campione del mondo avesse lasciato la Germania proprio per colpa del tecnico olandese: Il primo giorno con la squadra, litigammo subito. Lu mi criticò perchè non volevo aspettare che tutti i miei compagni finissero la colazione. Non solo: Lui ha sempre avuto problemi con i calciatori dalla mentalità latina: infatti Demichelis e Lucio se ne sono andati. E non sa gestire le personalità forti, spesso litiga con Ribery.
Un altro juventino, storica bandiera bavarese, Hasan Salihamidzic, racconta invece Diego da vicino: Il brasiliano è un grande giocatore, ma fa fatica quando la squadra non gioca bene. Al Werder si giocava un gran calcio e le sue qualità risaltavano. Alla Juve aveva iniziato benissimo, ma dopo la sconfitta con il Bayern Monaco è stato risucchiato nel mulinello che ha travolto tutti noi. La stessa cosa gli sta capitando al Wolfsburg. Il difensore bianconero chiude parlando del suo futuro: A giugno mi scade il contratto, ma ora sono pienamente recuperato e ho tanta voglia di calcio, quindi vorrei poter giocare ancora a buoni livelli per un paio d’anni. Sono aperto a tutto. E Toni, cosa farà? Tra 2-3 settimane avrò recuperato dall’infortunio e sono a 99 gol in serie A. Naturalmente cercherò il 100esimo, ma ne dovrò segnare di più perché la Juve non mi venda subito.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!