Chivu, le 4 giornate, le lacrime di coccodrillo e l'ironia di Moratti

Scritto da: -

Il rumeno dell'Inter si scusa e piange in diretta tv

Chivu.jpg

Le lacrime fanno audience. Anche quelle versate ieri sera da Chivu, dopo la gara con il Bari e il pugno a Rossi. Oggi è arrivata la squalifica per il rumeno, grazie alla prova: quattro turni di stop. Lui già ieri sera aveva chiesto scusa (e ci mancava pure che dicesse non l’ho fatto di proposito). Mi sento un uomo di merda ha proclamato urbi et orbi l’esterno nerazzurro. Poi è scoppiato a piangere. Difficile spiegare cosa è successo ha aggiunto. Ci proviamo noi. Forse Chivu sapeva di godere di una certa impunità - e non staremo qui a rispolverare le solite frasi su farsopoli e il lassismo delle istituzioni nei confronti dell’Inter - ma è andato un po’ oltre. Ha esagerato, insomma. Ma alla fine ai nerazzurri è andata bene lo stesso. Ora vi spieghiamo il perché.

E’ vero, Leonardo si troverà un poker di incontri difficili senza il suo fludificante di sinistro. Ma l’Inter ha chi può sostituirlo. Molto più grave sarebbe stato perdere Chivu ieri a partita in corso: un rosso avrebbe reso meno impari la gara contro i pugliesi. E chissà se alla fine sarebbe arrivata la sesta vittoria su sette incontri di Leo. Ecco perché alla Beneamata (dagli arbitri? dalla Figc? dall’Aia) è andata di lusso pure ieri sera. Quelle lacrime di coccodrillo da parte del rumeno non sono servite a impietosire il giudice sportivo che, d’altronde, si ritrova a dover valutare i fatti e non le reazioni emotive dei calciatori. In campo, invece, era stata un’altra storia. Con Romeo che ha ammesso oggi di essere impegnato a guardare da un’altra parte mentre Chivu boxava. Un po’ come Morganti che a Palermo ha detto di aver visto una cosa per un’altra (ma cosa?) mentre Bovo giocava a pallavolo nella sua area di rigore.
Citiamo Palermo e la Juventus perché il presidente Massimo Moratti oggi non ha risparmiato una frecciatina ai bianconeri. Interpellato sulle proteste di Marotta & C., il petroliere ha sorriso: E’ una cosa un po’ nuova. Però devo dire che ho visto quella cosa lì e ha impressionato un po’ anche me. Un po’ come Chivu. Pure Bovo sapeva di poter osare (e come a Chivu gli è andata bene), solo che per i rigori non dati non esiste la prova tv. Basterebbe una moviola in campo. E che alcuni presidenti imparassero davvero a vincere, dopo non aver saputo perdere per tanti anni.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Chivu, le 4 giornate, le lacrime di coccodrillo e l'ironia di Moratti

    Posted by:

    Premetto che sono interista. Sicuramente il gesto di Chivu e\' stato pazzesco e in questi casi proporrei di ripetere la partita dal minuto in cui e\' successo il fatto(ovviamente con l\'Inter in 10). Pero\' non vorrei che questi episodi servissero da ulteriore scudo per qualcuno(leggi juventini e leggi anche l\'articolo sopra).Sicuramente il rigore di Palermo era grosso come lo stadio, ma perche\' non ammettere che in questi anni, pur imbottita di campioni, la Juve ha fatto pena piu\' che altro per la propria incapacita\'? Noi interisti negli anni bui abbiamo sempre criticato la societa\', la squadra e soprattutto quei falsi campioni che hanno calcato le scene nerazzurre.Qualche volta un po\' diobiettivita\' non guasterebbe.  Infine sono d\'accordo che Moratti farebbe bene a non alimentare polemiche e a guardare in casa sua. Saluti .Seb Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Chivu, le 4 giornate, le lacrime di coccodrillo e l'ironia di Moratti

    Posted by:

    scrivere delle parole di commento a queste idiozie (è incredibile come se ne possano dire tante tutte insieme!) sarebbe solo un\'inutile usura dei miei polpastrelli. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Chivu, le 4 giornate, le lacrime di coccodrillo e l'ironia di Moratti

    Posted by:

    Un\'interessante valutazione  dalla Gazzetta http://chepalle.gazzetta.it/post/23987830/impercettibili-disparita-di-valutazione Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Chivu, le 4 giornate, le lacrime di coccodrillo e l'ironia di Moratti

    Posted by:

    Ciao Seb,ma guarda che gli juventini sono molto critici nei confronti della società, di elkann, della dirigenza e di alcuni giocatori. Ciò non vuol dire, però, trascuare anche il clima che si è instaurato da 5 anni a questa parte nel calcio italiano: alla Juve non si fischia a favore per paura di poterla favorire (sic).In quanto agli interisti, ricordo benissimo le critiche alla società, ai vari Recoba e compagnia, ma ricordo altresì  \'pianti\' per le decisioni arbitrali, inseguimenti all\'arbitro, spintonato durante Juve-Inter, le polemiche sui giornali e il clima pesante creato ad arte. Allora, o diciamo che Calciopoli è stata in realtà un\'epoca in cui tutti rubavano e chi era più bravo a farlo, vinceva pure; però a quel punto, la stessa cosa sta accadendo oggi e i più bravi a rubare evidentemente sono i nerazzurri; oppure diciamo che si tratta sempre di decisioni arbitrali, errori umani, fatti non in malafede. Adesso, ma anche allora! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Chivu, le 4 giornate, le lacrime di coccodrillo e l'ironia di Moratti

    Posted by:

    Ci vuole un bel coraggio e una faziosità oltre ogni limite per asserire che le lacrime di Chivu sono lacrime di coccodrillo. Ha fatto senz\'altro miglior figura la juventus nella gestione della squalifica del simulatore Krasic. Mi piacerebbe sapere se Lei nella vita riesce a percepire visivamente oltre al bianco e nero  le sfumature di tutti gli splendidi colori. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Chivu, le 4 giornate, le lacrime di coccodrillo e l'ironia di Moratti

    Posted by:

    Buonasera Guido, la rassicuro: mi godo le splendide sfumature di tutti i colori. Chivu meritava molto di più delle quattro giornate di squalifica, ma gli è andata bene. E sulle lacrime... beh facile farlo dopo, su suggerimento della società... Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Calciomalato.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano