Bergamo, pesanti accuse all'Inter

Scritto da: -

 Paolo Bergamo, l'ex designatore degli arbitri, finito nell'occhio del ciclone per lo scandalo calciopoli, torna a parlare delle intercettazioni e lancia, pesanti, pesantissime accuse, alla società neroazzurra. Già in passato aveva fatto riferimenti alla società di Moratti, come società più "attiva" nel telefonare agli arbitri. Ma adesso fa chiari e precisi riferimenti: era Facchetti il "telefonatore" più accanito.

"Qualcuno ha scelto alcune registrazioni - ha detto a l'ex designatore a "QN" - e ne ha buttate altre che non servivano ad un disegno preciso".
E' un'accusa, chiara, precisa quella lanciata dall'ex designatore arbitrale, Paolo Bergamo. Un'accusa che affonda le sue ragioni nella volontà di fare chiarezza sulla sua vicenda in primo luogo, senza voler difendere o attaccare nessuno. Ma quello che esce dalle sue dichiarazioni è davvero importante.

Quando gli viene chiesto se c'era una società che si lamentava e chiedeva un "occhio di riguardo" più delle altre, Bergamo non ha dubbi: "L'Inter si lamentava più di tutte. Sospettava di tutto, molti arbitri non gli erano graditi, le griglie non gli piacevano, Juve e Milan gli facevano paura. Il telefonatore più insistente? Giacinto Facchetti. Parlarne mi addolora per l'amicizia che ci legava dagli anni '60 e per la prematura scomparsa, ma la sua società, l'Inter, si lamentava più di tutte. Era sempre scontento ed io lo capivo perchè l'Inter faticava a vincere".

La situazione si fa, dunque sempre più ingarbugliata e la sensazione che inizia a serpeggiare tra gli addetti ai lavori e non è di un "agguato" scattato contro le "potenze" del calcio delgi ultimi anni, agguato nel quale sono cdute anche altre società, cme Lazio e Fiorentina che, DAGLI ATTI (ci tengo a sottolinearlo) dell'inchiesta, risultano non aver commesso alcun illecito.

Ma Bergamo non si ferma qui e lancia una domanda che ha molto il sapore di retorica: "Come mai agli atti ci sono soltanto le telefonate con qualcuno? Perchè mancano tutte le altre?' Spero che le indagini extra-calcio in corso facciano chiarezza. Forse non e' un caso isolato se De Santis ed io eravamo pedinati e intercettati".
Bergamo dunque punta pesantemente il dito contro l'Inter, l'unica squadra che non è mai entrata nelle intercettazioni: tutte le altre grandi, in un modo o nell'altro hanno avuto un "ruolo" in calciopoli. L'Inter niente di niente. Possibile che in tutti quei mesi in cui il telefono di Carraro, solo per fare un esempio, era sotto controllo, Moratti, Facchetti, Oriali o Branca non hanno mai chiamato l'ex Presidente Federale? Nemmeno a Natale? Nemmeno per fare gli auguri?
Davvero poco carino il comportamento dei dirgienti neroazzurri.

Le intercettazioni sono state procurate da Telecom, quindi Tronchetti Provera,  quindi, inevitabilmente, l'Inter. A questo punto anche i tifosi neroazzurri devono ammettere che qualcosa di poco chiaro in tutta la faccenda ci sia.

Bergamo passa poi a parlare delle telefonate con Luciano Moggi che avevano ad oggetto le griglie arbitrali: "Conosco Luciano da più di 30 anni. C'è stima reciproca, mi onoro ancora della sua amicizia, se ha commesso errori ne risponderà. Quei nomi di arbitri che fa in una telefonata scherzosa erano obbligati. Non decideva Moggi, ma il sorteggio". 

Ma le accuse di Bergamo non finiscono qui e vanno a coinvolgere Carraro, Borrelli, Rossi, e Ruperto.
Carraro, secondo Bergamo, "chiedeva delle cose imbarazzanti, ma io gli ho tenuto testa fino alle male parole. E anche queste telefonate dimostrano la mia indipendenza".
"Guido Rossi, Ruperto e Borrelli hanno commesso importanti errori. Sono entrati in un mondo che non conoscevano, con rapporti, amicizie, vezzi, consuetudini e parole che girano senza che mai si oltrepassi il senso di un leale rapporto fra addetti ai lavori. A Borrelli propongo un confronto pubblico".

Borrelli, sono sicuro, non accetterà: ammettere ora di essere stati "indirizzati" nelle decisioni e nell'inchiesta dalle amicizie personali (Guido Rossi è molto legato all'entourage di Moratti, essendo stato anche componente del cda dell'Inter), dalle antipatie personali (Borrelli e Berlusconi, quindi Milan,…c'è bisogno di aggiungere altro) vorrebbe dire sconfesare tutta l'opera compiuta. Col serio rischio di far scatenera violente reazioni tra i tifosi di chi ha GIUSTAMENTE pagato per quello che è venuto dalle intercettazioni. Ma il guaio è che, a questo punto, quest'ano la serie A non si sarebbe dovuta siputare, ma si sarebbe dovuto disputare solo un campionato di serie B.

Che Borrelli apra subito un'inchiesta per vedere se e quanto quello che ha detto Bergamo corrisponde a verità. E se così fosse, che chi ha sbagliato sopporti le stesse conseguenze di chi è stato già punito. 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Bergamo, pesanti accuse all'Inter

    Posted by:

    Non è la prima volta che l\'ex designatore Paolo bergano lanci queste accuse per l\'assenza della società nerazzurra nelle questioni di calciopoli ma, ciò che più mi ha infastidito (e so di non esserne l\'unico)è che tutte le scelte riguardanti le penalizzazioni verso le società \"coinvolte\" siano state \"prese\" da una \"triade\" (Guido Rossi, Ruperto e Borrelli)vicina alla società Inter, senza considerare il fornitore di tali intercettazioni. Il triangolo dello scandalo e dello \"scudetto\" è ora risolto...portano entrambi lo stesso nome, vero? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Bergamo, pesanti accuse all'Inter

    Posted by:

    Borrelli e Ruperto vicini all\'Inter :-) questa si che è comica. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Bergamo, pesanti accuse all'Inter

    Posted by:

    In questa Italia delle banane dobbiamo leggere anche questo non bastano  atti della procura non bastano schede telefoniche estere accertate dalla procura bisogna inserire per forza squadre che con calciopoli non hanno a che fare.-E' una vergogna che i tifosi juventini i giornalisti prezzolati continuano a non ammettere che c'era un potere che gestiva lo sport UNA SOLA PAROLA VERGOGNATEVI LADRI Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Bergamo, pesanti accuse all'Inter

    Posted by:

    Bergamo dovrebbe farsi schifo: si dipinge amico di Facchetti e poi lo accusa infamandolo solo dopo la sua morte. Che razza di verme putrido riuscirebbe a fare una cosa del genere? ... a parte Moggi, ovviamente... se fossi Moratti oppure uno della famiglia del grande Giacinto onorerei la sua memoria querelando questo animale IMMEDIATAMENTE.Ps: non sono interista  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Bergamo, pesanti accuse all'Inter

    Posted by:

    Io sono interista e credo che l'ex designatore Paolo Bergamo, leggendolo ora su queste righe, dia ancora una volta conferma del suo poco livello morale. Se lui nella sua vita ha sbagliato che si metta il cuore in pace. Perchè (e lui lo sa) se per assurdo chiamava anche Facchetti, di certo non lo faceva per truccare le partite, come invece costui, il Bergamo, era solito fare in concorso con Moggi. Gente come Bergamo rappresenta la vergogna dell'Italia. Amen Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Bergamo, pesanti accuse all'Inter

    Posted by:

    Non so se gli interisti sono informati...ma è + ke inutile dire ke anke l'inter sia pulita, recoba pare abbia giocato 10 anni da clandestino..moratti ha fatto seguire mezzo mondo, bilanci falsi...giocatori della primavera comprati a prezzi assurdi x coprire altre perdite..e poi quando uno come bergamo dice quello ke pensa tutti gli stanno addosso, siete deirosiconi..C***IONI D'ITALIA! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Bergamo, pesanti accuse all'Inter

    Posted by:

    Avenged7x, mi spiace doverti dire che noi non siamo affatto rosiconi, in questo momento siete voi juventini e milanisti che state rosicando fino alla morte! Grande malchial85, sono d'accordo con te in tutto! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Bergamo, pesanti accuse all'Inter

    Posted by:

    4-sè non sei interista cosa sei? in ogni caso penso che Bergamo dica una cosa molto giusta come mai tra tutte le grandi scuadre solo l'Inter risulta pulita? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Bergamo, pesanti accuse all'Inter

    Posted by:

    Ancora avete il coraggio di negare l'evidenza...Sfinteristi!!!Si sente Moratti parlare con Bergamo...solo per questo Moggi è stato condannato in partenza!(ricordiamo...dal "sentimento popolare")Qui addirittura Moratti dice che andrà a salutare l'arbitro prima della partita!SVEGLIA!!!Gli Onesti D'Italia!Fate solo ridere. X Avenged7x - se sei juventino e ti piacciono gli a7x...allora amico mio,ti stimo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Bergamo, pesanti accuse all'Inter

    Posted by:

    Il povero Facchetti è stato usato dal Sig. Moratti e Tronchetti, ora entrambi divincolano.....si devono vergognare...Quando si dimette il Sig. Collina?? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Bergamo, pesanti accuse all'Inter

    Posted by:

    Scudetto 2006, la Figc decideprima del prossimo campionatoVacanze rovinate per il superprocuratore Stefano Palazzi e i suoi investigatori: prima che inizi la prossima stagione calcistica (quindi, al più tardi, entro il 20 agosto), dovranno emettere un verdetto su Calciopoli-2 e su quello scudetto del 2006 tolto alla Juventus e assegnato (da Guido Rossi) all'Inter . Dovrà volare, Palazzi, perché i tempi sono ristretti: ha chiesto ufficialmente alla procura di Napoli le nuove intercettazioni (74, per ora), prodotte dalla difesa di Luciano Moggi. Non  le avrà prima di metà giugno perché è probabile che il mandato alle trascrizioni venga dato al perito del tribunale solo l'11 di maggio (a proposito: Ancelotti martedì prossimo non sarà a Napoli) e il perito avrà bisogno di almeno un mese di tempo. Così il lavoro di Palazzi e c., con relativi interrogatori ai tesserati, potrà iniziare solo a metà giugno: ma intanto gli 007 della procura si sono già fatti un'idea di quanto uscito sui giornali e sui siti. Molte intercettazioni sono note, ormai. Giancarlo Abete, n.1 della Figc, è persona prudente ma perbene: mai, nella sua lunga carriera, un'intercettazione che lo riguarda (forse è un merito...). Ha chiesto a Palazzi "chiarezza" ma ha anche detto che "i comportamenti illeciti si prescrivono, quelli morali no". Attenzione, è una frase importante: questo significa che comunque Palazzi dovrà fare chiudere l'inchiesta su Calciopoli-2, dando una verdetto. Di assoluzione, o di colpevolezza. Poi, se è  i fatti sono avvenuti prima del 30 giugno 2005, sono prescritti (a meno che ci sia reiterazione, come sostengono alcuni legali). Resterà però un giudizio morale. Quindi, è inutile nascondersi dietro la prescrizione: una sentenza, comunque, ci sarà. Così come verrà presa, sempre entro l'estate, una decisione sullo scudetto 2006: qui non esiste nemmeno l'alibi della prescrizione. Palazzi e c. dovranno valutare le telefonate di Moratti e Facchetti. Di pura cortesia sembrerebbero quelle di Moratti con Bergamo mentre bisognerà valutare che "peso" avevano le parole di Facchetti quando parlava con l'arbitro De Santis prima di una partita (proibito, anche a quei tempi, e non solo adesso...) e quando consigliava Mazzei di mettere due arbitri preclusi nel sorteggio, in modo che per Inter-Juve uscisse Collina (poi, per la verità Inter-Juve fu diretta da Rodomonti e Collin andò ad arbitrare Chievo-Milan). Quelle chiamate vanno "pesate", valutate. C'è stato da parte dell'Inter un comportamento "poco limpido"? Presto la Juventus potrebbe chiedere ufficialmente alla Figc che venga revocato quello scudetto al club nerazzurro, Bobo Vieri già la ha fatto. La decisione sullo scudetto 2006 sarà presa da Palazzi che poi passare le carte al consiglio federale.  Ci sono ancora tanti misteri in Calciopoli-2 che vanno chiariti in fretta e prima che parta la prossima annata. Mazzini, De Santis e  Bergamo sono pronti ad essere sentiti dalla procura, lo stesso Moggi ha minacciato di denunciare la Figc per omessa denuncia se non riapre i processi. Mazzini è stato condannato a cinque anni conj proposta di radiazione senza essere mai stato sentito da Borrelli e c,. Bergamo parlava di griglie con tutti ("con Facchetti, Capello, Meani, Sacchi...") ma la Figc allora si guardò bene dall'indagare. Ora dovrà farlo e in tempi relativamente rapidi. Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Calciomalato.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano